Autovalutazione

La Circolare Banca d'Italia n. 285 del 17/12/2013 s.m.i., Parte Prima - Titolo IV - Capitolo I, in materia di governo societario, prevede che il Consiglio di Amministrazione identifichi preventivamente la propria composizione quali-quantitativa ritenuta ottimale, individuando e motivando il profilo teorico dei candidati ritenuto opportuno a questi fini.
Considerato che con il 1° gennaio 2019 Cassa Centrale Banca si colloca tra le banche di maggiori dimensioni e complessità operativa ed è soggetta alla Vigilanza della Banca Centrale Europea si è provveduto ad aggiornare, tenendo conto anche delle indicazioni in materia provenienti dall'European Banking Authority e dalla Banca Centrale Europea, quanto segue:

  • il "Modello per la definizione della composizione quali-quantitativa ottimale del Consiglio di Amministrazione", nel quale viene rappresentata la composizione quali-quantitativa del Consiglio di Amministrazione ritenuta ottimale in relazione al conseguimento dell'obiettivo del corretto assolvimento delle funzioni allo stesso spettanti;
  • il "Regolamento del processo di autovalutazione degli organi sociali di Cassa Centrale Banca" e gli allegati questionari di autovalutazione per il Consiglio di Amministrazione, per i componenti i Comitati endoconsiliari e per il Collegio Sindacale.