Meeting Verona

Eventi

Verona

Riforma e territori, il valore c'è se la BCC è al centro

Il Gruppo bancario cooperativo Cassa Centrale Banca - Credito Cooperativo Italiano partirà prima dei tempi ipotizzati dalla normativa secondaria. Il patrimonio supererà il miliardo di euro previsto dalla normativa. A Verona CCB ha presentato il proprio progetto e il piano industriale ai rappresentanti di 170 BCC/CR. I prossimi mesi saranno impegnativi: le banche di territorio dovranno formalizzare l'impegno a sottoscrivere il contratto di coesione dando così vita alla nuova holding di respiro nazionale. La nuova realtà sarà ampiamente patrimonializzata. Superando la soglia normativa del miliardo di euro darà vita ad uno dei gruppi più solidi a livello nazionale. Nel rispetto della normativa di Vigilanza di prossima emanazione, sarà garantita alle banche più virtuose una responsabile autonomia gestionale.

Per informazioni rivolgersi a comunicazione@cassacentrale.it

 

ATTI DEL CONVEGNO

.

Saluto

CARLO ANTIGA

Vicepresidente Vicario CCB

PROGETTO CCB

Credito Cooperativo Italiano

MARIO SARTORI

Direttore Generale CCB

1° parte

PROGETTO CCB

Credito Cooperativo Italiano

MARIO SARTORI

Direttore Generale CCB

2° parte

Tavola Rotonda

GIUSEPPE LUSIGNANI

CARLO SALVATORI

modera

LUIGI GIURATO

 

Conclusione

GIORGIO FRACALOSSI

Presidente CCB